:: home ::

:: chi siamo ::

:: attività ::
:: ricordi ::
:: contatti ::


:: sportello del volontariato ::
“C’è più gioia nel dare che nel ricevere”. Generalmente è una frase che chi ha un po’ di esperienza di volontariato condivide.

Ma cosa si intende per “volontariato”? Esiste una legge che cerca di chiarirlo nel modo più completo possibile, la della Legge 266/91 - Legge quadro sul volontariato (testo integrale della legge), nella quale si dice:

”Ai fini della presente legge per attività di volontariato deve intendersi quella prestata in modo personale, spontaneo e gratuito, tramite l’organizzazione di cui il volontario fa parte, senza fini di lucro anche indiretto ed esclusivamente per fini di solidarietà.”

Il volontariato di cui il Comitato Amico ONLUS intende farsi promotore e organizzatore trova le sue origini e le sue radici dalla bella esperienza della Casa dell’Amicizia di Almese (www.casadellamicizia.it) dalla quale sono nate altre floride realtà in cui è possibile spendersi per gli altri:

La Cooperativa sociale Amico, di produzione e lavoro, nata il 26 maggio 1999 con l’obiettivo di donare una seconda possibilità a tutte quelle persone che la vita ha messo in ginocchio e che non troverebbero facilmente altri inserimenti lavorativi. www.coopamico.it

La Cooperativa sociale agricola Cascina Parisio, costituita il 15 aprile 2005, con il compito di gestire l’attività agreste e di ristorazione dell’omonima cascina, ad oggi si sta aprendo all’esperienza di inserimento di persone problematiche secondo la legge 381/91. www.cascinaparisio.it

Il Comitato Amico ONLUS, nato il 28 giugno 2007, le cui finalità sono riportate ampiamente nello statuto (link all’articolo finalità dello statuto).

La Fondazione Talità Kum – Budrola ONLUS, costituita il 16 maggio 2008 proprietaria dell’immobile e dei terreni circostanti la nascenda Casa Famiglia, che dovrà farsi garante di tutelare le finalità del progetto, secondo la volontà del fondatore (nonché benefattore). www.casafamigliabudrola.it/fondazione

Il punto di forza di ognuna di queste realtà risiede proprio nelle persone che con amore e dedizione si dedicano quotidianamente al lavoro, per il bene del prossimo.

Che tipo di volontariato si propone?
L’esperienza della Casa dell’Amicizia ha permesso la nascita e lo sviluppo di una variegata gamma di nuove esperienze. Per questo oggi il volontario trova forme e proposte diverse:
• supporto e accompagnamento a persone problematiche;
• accoglienza gruppi giovanili;
• proposte per i minori (feste, doposcuola..);
• attività manuali: pulizia locali e aree esterne, manutenzione, confezionamento bomboniere solidali, attività mirate per la vendita (inscatolamento panettoni/colombe);
• fiere e manifestazioni (attraverso la vendita di prodotti e la possibilità di dare visibilità agli enti e ai progetti);
• proposte, organizzazione e gestione di eventi per divulgare progetti e raccogliere fondi;
• in futuro: volontariato con e per i bimbi della Casa Famiglia Budrola.

L’importanza del volontariato…
Viene sottolineata dalla stessa legge quadro:
“La Repubblica italiana riconosce il valore sociale e la funzione dell’attività di volontariato come espressione di partecipazione, solidarietà e pluralismo, ne promuove lo sviluppo salvaguardandone l’autonomia e ne favorisce l’apporto originale per il conseguimento delle finalità di carattere sociale, civile e culturale.”

---------------------------------------

Ma la voce forse più forte è quella delle persone che, da sempre, credono e portano avanti in modo più o meno visibile la loro testimonianza di volontariato che parte dalla Casa dell’Amicizia > vedi testimonianze

Sei interessato a fare del volontariato con noi? Contattaci: info@comitatoamico.it

Idee in cantiere…
- Corsi di formazione al volontariato e all’impegno cristiano e sociale
- Corsi di formazione al servizio (suddiviso per ambiti)


“Se mi dici una cosa posso dimenticarla.
Se me la mostri anche può darsi che me la ricordi.
Ma se mi coinvolgi, la capirò senz’altro!”
[Tagore]

 
©2008 - Comitato Amico ONLUS